Siete stanchi ancora prima di incominciare la vostra giornata? Avete dormito poco, tenuti allegramente svegli dalle urla del vostro dolce bebè che di dormire non ne voleva proprio sapere? Siamo tutti sulla stessa barca miei cari Zonisti; come si dice: “Mal comune mezzo gaudio”, giusto?

Cercando di mantenere gli occhi aperti, che ne dite di dare sprint ed energia alla vostra massa magra e al vostro peso forma, dando un’occhiata al nuovo esercizio di aquagym proposto dal nostro unico ed insuperabile Personal Zona Trainer? Quali muscoli faremo lavorare questa mattina?

Che la massa grassa incominci a tremare; è arrivato il momento di un nuovo Fitness Time!

LocationPiscina, acqua bassa.
Abbigliamento: occhialini, costume, accappatoio, ciabatte.
Area d’interesseaddome, glutei, gambe.
Grado di difficoltàbasso.

STEP 1: Effettuati i vostri consueti 10 minuti di corsa iniziale (non dimenticatevi che il riscaldamento iniziale è importante tanto quanto lo stretching finale), posizionatevi fronte al bordo vasca e appoggiate le mani: (vi aiuteranno a mantenere equilibrio e a controllare meglio i movimenti).

STEP 2: Mettere la gamba destra tesa indietro mantenendo la gamba sinistra avanti leggermente piegata. La posizione da assumere, oltre che tener conto di tutti i consueti accorgimenti (retroversione del bacino), sarà leggermente spostata in avanti, con le spalle che superano il ginocchio della gamba davanti (uno schizzo è meglio di mille parole, guardate l’immagine).

STEP 3Senza inarcare la schiena (la posizione è propriamente detta a uovo), richiamate il ginocchio della gamba destra sotto il petto, stringendo bene glutei e tirando in dentro la pancia. Espirate con energia; fate lavorare i vostri addominali!

STEP 4Tornare alla posizione di partenza e ripetere nuovamente l’esecuzione.

Incominciate effettuando 4 serie da 10/12 ripetute per gamba, intervallando tra una ripetuta e l’altra con 5/6 minuti di corsa.

Cercate di fare almeno 5/6 minuti di corsa iniziale, lenta e costante, con l’obbiettivo di risvegliare il vostro organismo e 10/11 minuti di stretching a fine allenamento, per evitare spiacevoli dolori muscolari il giorno dopo!