Nonostante questo sia l’ultimo giorno della settimana, il nostro caro Zona Fitness Trainer non ha nessuna intenzione di far sì che la nostra massa magra batti la fiacca! Siete pronti a rassodare e tonificare il “fondo schiena” miei cari Zonisti? Non lasciatevi tradire dalle apparenze: l’esercizio di aquagym di oggi, nonostante a prima vista possa sembrarvi “innocuo”, è perfetto per dare vigore e tono alle “chiappetteleggermente cadenti!

Che ne dite di incominciare a “prendere a calci nel sedere” massa grassa e chili di troppo, perdendo peso e dando supporto (morale e fisico) alla vostra indaffarata Dieta Zona?

Miei cari Zonisti, se un sedere a mandolino volete ottenere, vi tocca lavorare!
Che il Fitness Time abbia ufficialmente inizio!

Location: piscina, acqua bassa/alta (come preferite)
Abbigliamento: costume, occhialini, accappatoio, ciabatte
Area interessata: glutei, gambe
Grado di difficoltà: basso


Step 1
: posizionatevi, mantenendo le spalle in acqua, di fronte al bordo vasca e appoggiate le mani davanti a voi, in modo da mantenere l’equilibrio più facilmente. Mantenete le gambe parallele tra di loro e leggermente distanziate (non dovete fare la spaccata).

Step 2: mantenendo la retroversione del bacino e la pancia in dentrostaccare i talloni da terra. Sollevandovi sulla punta dei piedi, contrarre bene i glutei e i polpaccimandando leggermente in avanti il bacino.

Step 3: appoggiare i talloni a terra e ripetere nuovamente lo Step 2.

Per incominciare, potete effettuare 4 serie da 20 ripetute, effettuando 7/8 minuti di corsa tra una ripetuta e l’altra! 10 minuti di corsa iniziale sono ideali per risvegliare con “grazia” il vostro organismo. D’obbligo, 10 minuti di stretching finale per sciogliere bene tutta la muscolatura!

Cercate di lavorare in modo controllato, lentamente; contraete bene i glutei quando sollevate i talloni da terra e, rimanendo sulle punte, mantenete la posizione per 3 secondi. Ogni movimento che eseguite deve essere voluto e non lasciato al caso!

Per rendere tutto più piacevole e meno monotono, variate la velocità d’esecuzione dell’esercizio a ritmo di musica.